giovedì 18 agosto 2016

La Chiena degli anni 80?


La Chiena degli anni 80? è stato il più grande atto estetico-rivoluzionario e spettacolare che l'Arte di questi ultimi 30 anni, abbia potuto fare, ad uso e consumo di tutti...che attraverso il recupero, la salvaguardia, e un progetto innovativo di continuità, senza tradire la tradizione, come work in progress, di un'opera d'arte a più mani, ha saputo guardare al futuro, ridando speranza a tutta una comunità duramente colpita dal terremoto!!! 
Quando si dice Campagna, si dice "CHIENA", e quando si dice Chiena, si dice "CAMPAGNA"...(la Civitas Campaniae)..


p.s. sono famose le definizioni poetiche, di Rino Mele, uno dei più grandi teorici, studiosi e poeti.italiani contemporanei...e proprio questa foto (di A. Riviello, e G. Fezza, scattata con Yashica 6x6, pellicola ilford B/N), di un secchio tipico del nostro artigianato, sotto il becco principale della Fontana di Via Giudeca (che fu il simbolo di quegli anni), piacque molto al prof. Mele, profondo conoscitore, non solo di arte in senso ampio, ma anche di fotografia..Com'è famoso il racconto scritto da Alan Frenkiel, dedicato a Campagna, uno scrittore americano, profondo conoscitore di letteratura, spettacolo, e musica contemporanea....


Foto di Angelo Riviello & Gelsomino Fezza, 1983 (la prima foto
simbolo della Cbiena-Rassegna dell'Acqua) anni 80
Il primo manifesto storico della Chiena-Rassegna dell'Acqua
Il Libro/Catalogo storico, bilingue delòla Chiena Rassegna dell'Acqua
(1a ediz. nazionale, 1985)
La Fontana della Chiena, di Angelo Riviello, progettata nel 1982,
 unitamente all'idea progettuale, di recupero, di salvaguardia,
e di spettacolarizzazione con l'Arte e la Cultura del Presente.
 Realizzata nel 1992
Foto di Pompeo Ganelli, 1985 (la prima grande foto della secchiata)

Nessun commento:

Daily Calendar

Visualizzazioni totali

Lettori fissi

Informazioni personali