venerdì 6 marzo 2015

" Anna" di Alberto Grifi e Massimo Sarchielli - Materiali espansi -

Il 29 e 30 marzo al cinema Trevi " Anna" di Alberto Grifi e Massimo Sarchielli, con la collaborazione del fotografo Raul Calabro' - Materiali espansi

Per due giorni, dalle ore 17 fino alla chiusura, i volti, le voci, i corpi di "Anna" saranno visibili così come nessuno in questi trentotto anni li ha mai più visti.

Alberto Grifi
Anna
Massimo Sarchielli

"Anna(1972-75), il film realizzato da Alberto Grifi e Massimo Sarchielli (con la collaborazione del fotografo Raul Calabrò) è ormai entrato nella storia del cinema italiano. Presentato nel 1975 alla Berlinale prima e alla Mostra del Cinema di Venezia dopo, è stato un caso, salutato da molti critici come un evento epocale. Ponendosi nella terra di mezzo tra finzione e documentario, Anna porta alle estreme conseguenze alcune delle pratiche più rivoluzionarie che hanno caratterizzato il cinema nei due decenni precedenti. Contemporaneamente, è un affresco impareggiabile della Roma alternativa e giovanile, che anima in quegli anni le zone del centro e in particolare Piazza Navona. Anna non è, però, solo un film. Segna un passaggio tecnologico, quello dalla pellicola al videotape, che ne ha fatto un oggetto nuovo, non solo per il pubblico ma per gli stessi autori. Grifi e Sarchielli, infatti, abbandonano la pellicola 16mm, con cui avevano iniziato a filmare, per utilizzare un videotape recorder. L'uso di questa nuova macchina trasforma non solo il modo di produzione, ma la stessa struttura e costruzione dei materiali. In seguito, l'impossibilità di proiettare su un grande schermo il video spinge Alberto Grifi a costruire artigianalmente un vidigrafo per il trasferimento del video su pellicola 16mm. Nasce così il film che tutti conosciamo, della durata di quasi quattro ore. Il materiale originario della durata di circa quattordici ore è, invece, rimasto su bobine d'epoca da ¼ e da ½ pollice (e su pochi rulli di 16mm). La Cineteca Nazionale, in collaborazione con l'Associazione culturale Alberto Grifi, ha curato il restauro digitale di questo materiale, realizzato dal laboratorio La Camera Ottica di Gorizia, e presentato per la prima volta al Torino Film Festival 2013.
Per due giorni, dalle ore 17 fino alla chiusura, i volti, le voci, i corpi di Anna saranno visibili così come nessuno in questi trentotto anni li ha mai più visti. I materiali, che non sono organizzati cronologicamente, verranno presentati suddivisi in 5 blocchi tematici per favorirne la fruizione.
Biglietto unico valido per l'intera proiezione
sabato 29
ore 17.00 Anna di Alberto Grifi e Massimo Sarchielli (1972-75) Materiali espansi
domenica 30
ore 17.00 Anna di Alberto Grifi e Massimo Sarchielli (1972-75) Materiali espansi



CSC - CENTRO SPERIMENTALE CINEMATOGRAFIA:









Nessun commento:

Daily Calendar

Visualizzazioni totali

Lettori fissi

Informazioni personali