domenica 28 dicembre 2014

Progetto minimale, al fine di storicizzare la Chiena di Campagna

"Rassegna dell'Acqua - La Chiena" -1982-85 -1994
Anche se, siamo sicuri della generosità di tale Progetto (che ha fatto gola a molti degli opportunisti in loco, con il tentativo di disconoscere i veri ideatori), non vogliamo ri-proporre al Comune di Campagna, di istituzionalizzare la "Rassegna dell'Acqua - La Chiena", come progettata in quegli anni 80, pensando ad un futuro possible a favore della città/territorio, come lo è stato per Giffoni Valle Piana, con il Cinema per ragazzi (Giffoni Film Festival), che ha dato lustro a tutto il territorio di quella parte dei Monti Picentini in provincia di Salerno, procurando  una ricchezza culturale e sociale impensabile, non solo economica per un richiamo turistico di alto livello,...ma, dicevamo, un inizio di storicizzazione per un evento (La Chiena riconosciuta dal MiBac nel 2014),  andato in disuso negli anni 70, il quale serviva a pulire le strade della città, dallo sterco dei cavalli, muli, asini, mucche e pecore, che negli anni 60 attraversavano il centro storico, e dove i cittadini campagnesi venivano avvisati, con un Ordinanza Amministrativa, da parte dell'Ente, che li avvisava a non uscire di casa,  per non bagnarsi, e per non rispondere nei loro confronti, di possibili "incidenti" (se per un motivo o per un altro, avessero avuto intenzione di uscire). Ad un certo punto, con il boom economico degli anni 60, tale evento, gradualmente sparì, lungo tutto l'arco degli anni 70, unitamente alla cultura contadina. E così pure i cavalli, muli, asini, mucche e pecore che non passarono più. Un evento che fu salvaguardato, recuperato e restituito alla comunità, negli anni 80, a due anni dal tragico terremoto (1982 - 83 e 84- prove generali), e trasformato definitivamente in Opera d'Arte nel 1985, invitando questa volta, i cittadini, di ogni età, ad uscire di casa, per bagnarsi, e a partecipare attivamente, insieme agli artisti, alle loro azioni, con performance, laboratori, video, teatro, musica e danza nell'acqua...sapendo coniugare "TRADIZIONE e AVANGUARDIA"...trasformando magicamente, un evento locale, dove "i panni sporchi si lavavano in famiglia" (di cui gli amministratori della città, a quei tempi, fermi nel ricordo d'uso di "nettezza urbana", si vergognavano, unitamente ad altri cittadini), a evento universale con l'Arte,  come solo una certa categoria di artisti sa fare, con una sensibilità fuori dal comune, da perfetti "sciamani"...
(Direz. Artistica di Utopia Contemporary Art)

n.b. Di seguito, pubblichiamo le varie richieste di tale storicizzazione, avanzate al Comune della Città di Campagna: in data 28 - Novembre - 2014 / 21 - Aprile - 2015, e 04- Maggio, 2015...

1-copertina catalogo bilingue-Rassegna 1985- con alcune pagine, e un part. del testo iniziale di Angelo Riviello



Francesco Bonazzi-Dipingere l'acqua, nell'acqua, con l'acqua-Rassegna-ediz. 1985-2

Angelo Riviello- La Chiena di 500 barchette, meno una del 1977-78-edizione Rassegna 1985- 3

Giulia Piscitelli, Pasquale Cassandro & Lorenzo Scotto Di Luzio-performance-La sposa-
Rassegna Internazionale dell'Acqua-1992 - 

Giovanni & Renata StraDA DA Ravenna-Performance-l'Arca di Noè-Rassegna Internazionale dell'Acqua ediz. 2005-2

Copia (2) di MANIFESTO pieghevole RASSEGNA 2009 - retro - 70x30

Progetto minimale, al fine di storicizzare  la "Chiena" di Campagna, trasformata da evento locale (in cui, fino alla fine degli anni 60 e inizio anni 70, con ordinanza amministrativa, si invitavano i cittadini a non uscire dalle case, perché potevano bagnarsi, per la deviazione delle acque del Tenza, per pulire le strade della città), a evento universale (in cui, con manifesti pubblicitari, dal 1982, fino ad oggi, si invitano cittadini di ogni nazionalità e di ogni età, a partecipare alla Festa dell'Acqua)...

Associazione Utopia Contemporary Art
Via Carmine Cesarano, 17
84022 Campagna
spazioutopia@gmail.com

LETTERA APERTA (la seconda, a distanza di un anno quasi)
Al sindaco del Comune di Campagna
Dott. Roberto Monaco
Largo della Memoria
Campagna

Campagna, 28-11-2014

Oggetto: progetto minimale, al fine di storicizzare 
la Chiena-i suoi inizi con la salvaguardia-il recupero
e la nuova destinazione d'uso, in occasione (anche) del
suo 30° anniversario - come da Libro/Catalogo 
'A Chiena a Campagna- Kermesse Nazionale d'Arte
Contemporanea -

A seguito dell'incontro avuto, da parte della S.V. con il prof. Angelo Riviello, della Direzione Artistica Associazione "Utopia Contemporary Art", nel mese di Settembre c.a., 
SI PROPONE ALLA S.V.I. 
una bozza di progetto minimale, in progress, per una mostra da organizzare al Museo PAN della Città di Napoli, ed eventualmente in altre sedi museali di altre città italiane (come Roma, Milano,Torino o  Bari),  iniziando dall' occasione del 30° anniversario dell'evento fluviale la "Chiena", che scade nell'anno 2015, al fine di una sua STORICIZZAZIONE, partendo dagli inizi, e cioè dal 1982 (SALVAGUARDIA e RECUPERO post sisma 1980), e successivamente dal 1985 (NUOVA DESTINAZIONE D'USO, con l'ARTE e la Cultura del PRESENTE), con l'invito di artisti emergenti da tutta Italia, come Comitato "Amici del Museo", nel coordinamento artistico e di curatore, dei proff. Angelo Riviello (artista e scenografo), ed Enzo Di Grazia (critico d'arte). Ovviamente, le mostre continuerebbero anche dopo l'anno 2015, in altre sedi di città italiane, come lei stesso Sindaco ha auspicato, pensato e proposto, da individuare, oltre alla città di Napoli.

Il nostro desiderio, è che diventi un Progetto del Comune di Campagna, per la Città/Territorio, e di tutti i suoi cittadini, unitamente alla nostra collaborazione attiva, fatta soprattutto, di informazioni, di documentazione, di archivio, e di manovalanza, in quanto Associazione che ha ripreso l'attività artistica (non più realizzata dalla metà degli anni 90), come "Rassegna dell'Acqua- La Chiena", dal 2005 al 2011, interrotta, ancora una volta, per mancanza di fondi, dal 2012 ad oggi. Come si spera che ci sia la collaborazione della "Pro Loco Città di Campagna", che dal 1995, organizza come Associazione a Statuto Nazionale, solo un aspetto ludico dell'evento, con la secchiata e la passeggiata nell'acqua, portandolo fino al riconoscimento da parte del MiBAC, del c.a. 2014.

Per tale bozza progettuale, l'Associazione Utopia, mette a disposizione tutto il materiale in suo possesso: Libro/Catalogo della Chiena del 1985 (stampato dalla Tipografia Boccia nel 1987, di cui avanzano solo due copie); molte opere di Mail Art e  Video Arte, e inoltre altra Documentazione specifica, attinente all'Evento Chiena (manifesti, depliant. locandine, articoli di riviste e quotidiani, on line e cartacee). Mentre alla Pro Loco, sono finiti tutti i manifesti, custoditi da Angelo Riviello fino al 1994 a San Bartolomeo, realizzati con i contributi del Comune di Campagna, dalla prima edizione, nel recupero della Nuova Chiena (1982) al 1994 (ultima Chiena di quegli anni 90, con l'arte e la cultura, e la sua spettacolarizzazione)...

Operatività
1) Ristampa del Libro/Catalogo in digitale (almeno una decina di copie), con tutte le opere pubblicate degli artisti invitati, e articoli, specifici e importanti, delle varie testate d'epoca, accreditate -

2) Sopralluogo nel Luogo della Memoria, di Via San Bartolomeo, ex Museo Civico-Casa Laboratorio-di Etno-Antropologia e d'Arte Contemporanea, per appurare lo stato di conservazione attuale, delle opere d'arte realizzate con LABORATORI IN SITO, raccolte, inventariate, e poi esposte con cura, dal prof. Angelo Riviello, prima (dal 1985 al 1987), durante il suo incarico, come convenzionato con il Comune di Campagna (1988-89 / 1989-90), e come volontario, subito dopo i lavori di restauro dell'ex Convento, da parte dell'ing. Enrico Petti, per le altre opere realizzate, sempre in occasione della Rassegna dell'Acqua - La Chiena, fino al 1994. 
Delle cosiddette Opere d'Arte realizzate nei Laboratori in sito, è stata fatta anche una Catalogazione, a cura dell'Arch. Ruggiero Bignardi (con la collaborazione dell'Ing. Tonino Del Giorno), di cui una copia originale a colori, giace nell'Archivo del Comune di Campagna, e un'altra (in fotocopia B/N), nella sede dell'Associazione Utopia.  

3) Tutto il materiale fotografico prodotto in quegli anni (dei laboratori, perfomances, spettacoli, azioni nell'acqua, vita quotidiana, le secchiate e passeggiate nell'acqua, etc.) con i contributi del Comune di Campagna, giacenti presso i signori delegati e incaricati alla fotografia, dal Comitato "Amici del Museo": Vito D'Ambrosio (bibliotecario, presso il Liceo Artistico di Eboli), Gelsomino Fezza (insegnate di Educazione Musicale), Dante De Chiara (Tecnico in una scuola lombarda, abitante in provincia di Milano), ma soprattutto il signor Antonio Corsaro (abitante a Campagna), impiegato comunale. 

N.B. Altro materiale fotografico, è in possesso, dell'Associazione Utopia, e sugli aspetti ludici, dalla Pro Loco di Campagna, e da molti altri cittadini privati, con la passione della fotografia (come Valentino Izzo, Tonino Maioriello e Gerardio Feniello), e del video...

4) Per il sopralluogo a San Bartolomeo - Luogo Della Memoria, si ricorda al Signor Sindaco, le opere pittoriche che l'artista Vera De Veroli (dell'avaguardia artistica napoletana , negli anni a cavallo tra il 1945 e il 1950), ha donato al Comune di Campagna, prima della sua dipartita, avvenuta nel 2005, tramite un atto di donazione ufficiale, sotto la prima Amministrazione Luongo, a cura dell'Assessore Nunzia Granito e del Consigliere Comunale di opposizione Germano De Chiara. Questo perché, fu realizzaata una mostra omaggio della De Veroli, in occasione della Rassegna dell'Acqua, edizione, anno 2006, e le opere da quel momento sono rimaste (pare) in detto sito, quando dovevano rientrare nella sede comunale di Largo della Memoria, custodite, con incarico dato all'impiegato (Ufficio Anagrafe), il signor Bruno D'Ambrosio, sia dal sindaco Luongo che dall'Assessore alla cultura Paoletta. L'Associazione Uopia, non fu più in grado di riportare le dette opere in sede, perché, non gli fu più concesso l'ingresso ufficiale all'ex Convento, con uno strano cambio improvviso della serratura. Da quel momento non abbiamo saputo più nulla, sullo stato di conservazione, anche di queste Opere IMPORTANTI dell'artista-pittrice Vera De Veroli.

5) Infine, almeno una decina di Cataloghi, realizzati con il contributo del Comune di Campagna, della Rassegna "Le Porte dell'Arte", del 1997, sempre come documentazione, da mettere a disposizione nelle possiibli mostre, sezione DOCUMENTI, con una selezione delle opere tenute esposte nel Palazzo Comunale, più pertinenti per i i fini prefissati.

N.B. Da sottolineare e da ricordare, che tutte le opere realizzate per la nostra città (da artisti italiani e stranieri), fino ad oggi,  ancora non è stato prodotto nessun ATTO DI DONAZIONE UFFICIALE, per motivi non meglio identificati, per le quali si PROPONE  e si CHIEDE UN MINIMO DI ESPOSIZIONE DIGNITOSA E PERMANENTE, IN UNO DEGLI STABILI DI PROPRIETA' DEL COMUNE DI CAMPAGNA, rientrando anch'esse, nella storia della nostra città, che copre un arco di tempo  ad iniziare dall'anno 1985 al 1997, fino all'anno 2005, anno di donazione delle Opere di Vera De Veroli.

Da parte invece dell'Associazione Utopia, c'è tutta la volontà di DONARE all'Ente locale (con le dovute garanzie), per una finalità di Bene Comune, una selezione delle Piccole Opere di Mail Art degli artisti che hanno aderito alla Rassegna dell'Acqua - La Chiena, dal 2005-2006 al 2011, come pure per la sezione Video- Arte.

Signor Sindaco, dato che si tratta di una bozza progettuale in progress, sul come intervenire, su tutto il materiale documentario, logistica, e possibili spese preventive minimali, ci affidiamo alle sue autorevoli decisioni. 

Intanto in attesa, tracciamo solo alcuni punti iniziali, che riteniamo basilari:
a) dopo un sopralluogo, secondo noi, va realizzato un primo restauro, fatto essenzialmente di pulitura di tutte le opere realizzate per la Chiena, sul tema dell'ACQUA, depositate a San Bartolomeo, compreso quelle di Vera De Veroli, con una verifica, anche delle altre esposte nel Palazzo Comunale, della Rassegna "Le Porte dell'Arte".
b) operare una selezione di quelle opere che più di tutte, hanno interpretato l'elemento ACQUA, in modo creativo, pertinente e atipico, mediante il nostro Evento Fluviale della Chiena. Di quelle selezionate, se danneggiate, intervenire con un restauro appropriato.
c) operare una selezione di tutte il materiale fotografico e doumentario cartaceo.
d) ri-fotografare tutte le opere, in modo adeguato, per lo scopo prefissato.
e) il trasporto delle opere, da Campagna a Napoli, e in altre città. 
f) un possibile catalogo riepilogativo e documentario.

Nell'attesa di una sua, ai fini di un'operatività organizzativa, concreta, e scusandoci per il ritardo dovuto a motivi contingenti, formuliamo i nostri più distinti saluti.

Con delega del Presidente Santino Campagna,
il Direttore Artistico dell'Associazione Utopia
Angelo Riviello

A seguito del 2° incontro con il sindaco, con l'accordo e l'impegno di presentare un progetto operativo, con costi presuntivi (sempre più minimale), in data 21 Aprile 2015:


http://utopiacontemporaryart.blogspot.it/

Associazione Utopia Contemporary Art
Via Carmine Cesarano, 17
84022 Campagna
spazioutopia@gmail.com
Al sindaco del Comune di Campagna
Dott. Roberto Monaco
Largo della Memoria - Campagna
Campagna, 21-04-2015

Oggetto: progetto minimale, per un inizio di storicizzazone della Chiena- come da Libro/Catalogo 'A Chiena a Campagna- Kermesse Nazionale d'Arte Contemporanea" - 30° aniversario, 1985-2015 -
In base alla prima richiesta di storicizzazione, presentata in tempo utile, per l'estate 2015, il 28-11-2014, con progetto minimale in progress, e a seguito dei due ultimi incontri avuti, da parte della S.V. con la Direzione Artistica e con la Presidenza dell'Associazione Utopia, ed anche se, per motivi contingenti di accessibilità ai locali, il sopralluogo a San Bartolomeo non è andato a buon fine, per motivi tecnici,

SI PROPONE ALLA S.V.I. 
malgrado i tempi (ormai) strettissimi,  una bozza essenziale di progetto ultra-minimale,  in occasione del 30° anniversario dell'evento fluviale la "Chiena", che scade nel c.a. 2015, al fine di una sua STORICIZZAZIONE, partendo dagli inizi, e cioè dal 1982 (SALVAGUARDIA e RECUPERO post sisma 1980), e successivamente dal 1985 (NUOVA DESTINAZIONE D'USO, con l'ARTE e la Cultura del PRESENTE).

Periodo: 15 Luglio/ 16 Agosto 2015
Come già comunicato nella prima richiesta, il nostro desiderio, è che diventi un Progetto del Comune di Campagna, di ampio respiro, per la Città/Territorio di Campagna, in collaborazione dell'Associazione Utopia, con la Pro Loco e gli ex Amici del Museo, entità a cui chiedere i manifesti storici che pubblicizzavano la spettacolarizzazione della Chiena, come "Rassegna dell'Acqua- La Chiena", fino agli ultimi, datati dal 2005-2006 al 2011-2012.
Per tale bozza progettuale, l'Associazione Utopia, mette a disposizione tutto il materiale in suo possesso: Libro/Catalogo della Chiena del 1985 (stampato dalla Tipografia Boccia nel 1987, di cui avanzano solo due copie); e inoltre altra Documentazione specifica, attinente all'Evento Chiena (manifesti, depliant. locandine, articoli di riviste e quotidiani, on line e cartacei).

Operatività:
1) Ristampa ed Esposizione in pubblico del Libro/Catalogo " 'A Chiena a Campagna - Kermesse Nazionale d'Arte Contemporanea", in digitale (almeno una decina di copie), con tutte le opere pubblicate degli artisti invitati, e articoli, specifici delle varie testate d'epoca accreditate (Aula Magna Istituto Magistrale-Piazza Guerriero)
2) Mostra in uno spazio pubblico (Chiesa dell'Annunziata), di alcune delle opere realizzate in quegli anni, con una copua del relativo catalogo. Per  un recupero iniziale, si fa richiesta di una copia delle chiavi, per fare un Sopralluogo OPERATIVO nel Luogo della Memoria, di Via San Bartolomeo, ex Museo Civico-Casa Laboratorio-di Etno-Antropologia e d'Arte Contemporanea, per appurare PRIMA lo stato di conservazione attuale, delle opere d'arte realizzate con LABORATORI IN SITO, negli anni 80 e 90, e poi fare una SELEZIONE delle opere da esporre
3) Recupero e Mostra delle opere pittoriche di Vera De Veroli donate ufficialmente al Comune di Campagna (Chiostro del Palazzo Comunale, oppure Palazzo del Seminario)
3) Mostra di una prima selezione documentaria (Aula Magna),  del materiale fotografico prodotto in quegli anni, fino alle ultime esperienze, nel tentativo di ripresa,  dal 2005-2006 al 2011-2012 (tra laboratori, perfomances, spettacoli, azioni nell'acqua, vita quotidiana, le secchiate e passeggiate nell'acqua, etc.) con i contributi del Comune di Campagna, giacenti presso i signori delegati e incaricati alla fotografia, dal Comitato ex "Amici del Museo": Vito D'Ambrosio (bibliotecario, presso il Liceo Artistico di Eboli), Gelsomino Fezza (insegnate di Educazione Musicale), Dante De Chiara (Tecnico in una scuola lombarda, abitante in provincia di Milano), ma soprattutto il signor Antonio Corsaro (abitante a Campagna), impiegato comunale, e l'Associazione Utopia.
4) Recupero di tutte le opere realizzate per la Rassegna "Le Porte dell'Arte", del 1997 (tra il corridoio e gli uffici del Comune), con relativa Mostra ed esposizione di una copia del Catalogo, realizzato con il contributo del Comune di Campagna, con donazione da ufficializzare (Chiostro del Palazzo Comunale, oppure Palazzo del Seminario )
5) Un'azione simbolica e dimostrativa nelle acque della Chiena, con una perfomance collettiva, da parte di alcuni artisti (nel n. di 5), del  gruppo internazionale "Manifeso Brut". Un'azione...una performance, a cura degli stessi artisti, e/o di un critico d'arte qualificato, appartenente allo stesso gruppo che si autogestisce (Maya Pacifico, che collabora con quotidiani e riviste specializzate)

I LUOGHI POSSIBILI PER L'ESPOSIZIONE PUBBLICA:
Chiesa dell'Annunziata; Aula Magna-Istituto Magistrale-P.zza Guerriero; Chiostro del Palazzo Comunale/Palazzo del Seminario

AIUTO TECNICO ALLESTIMENTO MOSTRE e GUARDIANIA:
1) Si chiede una collaborazione volontaria (o con rimborso spese) di alcuni giovani collaboratori (possibilmente di Campagna, ex allievi/e del Liceo Artistico e dell'IPSIAM, individuati e incaricati dal Comune di Campagna, nel numero di 6, per l'allestimento e guardiania delle tre mostre: due per ogni luogo, a turno, mattina (ore 10/13) e sera (ore 21/24) per un mese.

2) Si chiede una illuminazione elettrica adeguata delle opere nei luoghi espositivi

3) Si chiede una manovalanza di alcuni operai del comune per lo spostamento e il trasporto delle opere e di altro materiale documentario, dai depositi e/o luoghi di giacenza (Convento di San Bartolomeo, sede di Spazio Utopia, sede della Pro Loco, etc.) alle sedi espositive

4) Tutti gli aiuti possibili, da parte dell'Ente locale, per una buona divulgazione dell'evento.mostre 30° anniversario in sito, dell'evebto Chiena e la sua spettacolarizzazione, in previsione di un progetto mostra  in alcune delle grandi città italiane (Napoli - Museo PAN o Castel Sant'Elmo - Milano - PAC - Roma - in uno dei due Musei - Ex Mattatoi - etc.) che possa ridare con dignità e autorevolezza una storia al nostro evento fluviale, unico nel suo genere, a cura di una forte personalità dell'arte del presente (Achille Bonito Oliva, oppure Vittorio Sgarbi, oppure Germano Celant, e/o altri all'altezza del compito, coadiuvati dal responsabile regionale della Cultura in Basilicata, Aldo Colella, e dall'ex responsabile culturale Regione Campania, attualmente responsabile nazionale, Gregorio Angelini, che già hanno dimostrato, alcuni anni fa, nel concreto una loro disponibilità, seguito da un forte interesse nei confronti dell'evento)

5) Per gli artisti del Gruppo "Manifesto Brut", si chiede un'ospitalità con alloggio di una notte e vitto solo per una cena e un pranzo

 p.s. seguono costi presuntivi....

3a e ultima lettera-richiesta, al Sindaco del Comune di Campagna, in data 04 - Maggio 2015., dati i numerosi (imprevisti) dovuti in gran parte ad impegni istituzionali, impossibilitato (pare) ad essere presente ai nostri incontri:

http://utopiacontemporaryart.blogspot.it/

Associazione Utopia Contemporary Art
Via Carmine Cesarano, 17
84022 Campagna
spazioutopia@gmail.com
Al sindaco del Comune di Campagna
Dott. Roberto Monaco
Largo della Memoria - Campagna
Campagna, 04-Maggio-2015

Oggetto: progetto minimale,  inizio storicizzazione della Chiena- 30° aniversario, 1985-2015 -come da richieste fatte, il 28-Novembre-2014 e il 22 Aprile 2015

Visto che i vari impegni istituzionali della S.V. causano la difficoltà oggettiva di incontrarsi, per una conferma, o altro,  su quanto detto in base all'ultimo incontro tenuto nel suo studio, allo scopo di delineare a grandi linee il progetto di storicizzazione della Chiena (Rassegna sul tema dell'Acqua) nel 30° anniversario, presentato, per la sua attuazione,

CHIEDIAMO 
 che sia lei, a tal fine,  di decidere un giorno sicuro, a COMUNICARCELO, a stretto giro di posta, e/o per telefono, per incontrarci dopo le ore 20 di sera, dati anche  i tempi stretti e gli impegni di ognuno di noi,

 IN ATTESA 
intanto, le chiediamo di essere messi nella possibilità di poter operare concretamente, concedendoci il permesso di recuperare una parte delle opere ("presentabili"), da mettere da parte, per la pulitura, sia degli artisti (da registrare mediante donazione ufficiale al Comune di Campagna), che della Vera De Veroli (già donati ufficialmente)  depositate nei due locali chiusi a chiave dell'ex convento di San Bartolomeo, tra il il piano terra, e l'ultimo dello stabile. Infine le chiediamo di mettere a disposizione un operaio del comune, con mezzo di trasporto comunale, per isolare le opere dal resto
Nell'attesa di una sua ufficiale decisione per un incontro operativo,
formuliamo i nostri più distinti saluti.

il Direttore Artistico dell'Associazione Utopia,
delegato dal presidente Santino Campagna
Angelo Riviello












Nessun commento:

Daily Calendar

Visualizzazioni totali

Lettori fissi

Informazioni personali