mercoledì 2 maggio 2007

CAMPAGNA - RASSEGNA DELL’ACQUA - PROGETTO "VOLO"


CAMPAGNA

RASSEGNA DELL’ACQUA
(Le acque del fiume Tenza, vengono deviate lungo le strade del centro storico)


Interdisciplinare, multimediale e intergenerazionale
(la prima rassegna d’arte contemporanea, dell’Acqua, nata in Italia…)

INCONTRI INTERNAZIONALI

“Le Porte dell’Arte-Le Porte dell’Acqua-La Chiena”

XXV edizione post sisma

Organizzazione

UCA Spazio “Utopia Contemporary Art”
Associazioni Culturali onlus

a cura di Angelo Riviello

con la collaborazione di
Irina Danilova & Hiram Levy, Alan Frenkiel, Studio.Ra.

15 LUGLIO - 17 AGOSTO 2007


Progetto

“VOLO”

“I giovani e le precedenti generazioni”

“I tentativi di volo…
nell’anno mondiale dell’acqua…
con l’acqua alla gola…
tra provocazione, ironia, progetto, evocazione, riflessione, demenza e paradosso”

Festival Internazionale di Mail Art e Video-Performances

Mail Art e Installazioni

15 luglio/17 agosto 2007

Spazio “Utopia River Tenza Contemporary Art”-Ex Convento delle Clarisse e altri luoghi del Centro Storico della Città di Campagna

Performances

13-14-15-16 agosto 2007
Lungo il percorso delle acque della “Chiena” nel Centro Storico

16 agosto
clou finale in Piazza M. Guerriero nella “Chiena” notturna

Festival video

13-14-15-16 agosto
In luoghi ubicati vicino alle acque del Tenza e dell’Atri. Ultima serata “en plein air”, tra Piazza Guerriero e Via Baglivo, nella bolgia generale della festa notturna dell’acqua, dalle ore 21/22 in poi

17 agosto ore 21
Serata conclusiva - sala Cinema Comunale







L’Arte nell’anno mondiale dell’Acqua

Ricordando i nomi di due degli artisti che più degli altri, fecero dell’acqua un momento importante della loro giovane creatività. Il primo, Yves Klein, a Parigi, gettando i propri pensieri nelle acque Senna, nella ricerca ontologica, tra l’informale, il gestuale, e le prime azioni comportamentali (unitamente a Piero Manzoni) che andavano oltre la grande stagione dell’informale, in quella fine degli anni 50 e inizio anni 60, anticipando, fra gli altri, da un lato la Pop Art americana, e dall’altro, l’Arte Povera. Il secondo, Gino De Dominicis, giovanissimo, a Roma, con il suo tentativo di formare quadrati invece che dei cerchi, nelle acque del Tevere, gettando dei sassolini, nella ricerca comportamentale portata agli estremi della “provocazione”, in quell’inizio degli anni 70, post 68, come conseguenza di una riflessione filosofica sull’arte d’avanguardia e nel fare arte, “contestando” il sistema stesso “borghese e mercantile” dell’arte, anticipava, come caso isolato, di gran lunga certe esperienze estreme di arte comportamentale. Entrambi, partendo da una radice “Jarryana”, oltre il DADA e l’oggetto trovato di Duchampiana memoria, in cui libertà, ironia, creatività, provocazione e beffa, rappresentano i pilastri della scienza patafisica,
Mail Art e installazioni, Video arte e Performances, attraverso un itinerario senza frontiere, sulle acque, nelle acque e con le acque dei fiumi, torrenti, ruscelli fontane, a partire dall’epicentro di una delle sedi del progetto del CSM (Campagna con la sua Rassegna dell’Acqua e la Chiena), dislocati in più parti del territorio salernitano-campano, nazionale e internazionale, con interventi vari (mail art e installazioni, azioni, performances, happenings, video arte, documentari, fiction), con il coinvolgimento di artisti italiani e stranieri selezionati che vivono e lavorano in città e luoghi attraversati dalle acque dei fiumi, in città e paesi, dove ci sia almeno una fontana, invitandoli ad inviare un video di una loro azione, di una loro performance, di un intervento qualsiasi, di una semplice riflessione, in coerenza con una loro peculiare ricerca espressiva, all’insegna della “provocazione.e della “evocazione”, intorno all’elemento più vitale per la vita stessa sulla terra, quale è l’acqua. Una provocazione ed evocazione, però da usare come terapia d’urto, nei confronti dell’”estremismo dell’ignoranza”, che si respira a livello mondiale, opponendo a questo sapore di morte, la vita, la libertà creativa, l’ironia, il sarcasmo, la beffa…appunto.
Angelo Riviello


Nota per le adesioni

Ogni artista può aderire liberamente a tutte le sezioni, per un tema libero, nell’anno mondiale dell’acqua. Per le Performances e per le Installazioni, per motivi tecnici, vanno inviati i progetti in anticipo, entro il 15/20 giugno 2007, i quali saranno accuratamente vagliati dal comitato scientifico interno dell’Associazione Utopia. Gli autori dei progetti prescelti, saranno ospiti per il tempo occorrente (tre/quattro giorni, di cui due in Albergo a 4 stelle), sia per le Performances che per le Installazioni. Di questi progetti ne saranno scelti tre per ognuna delle due sezioni. Per le altre sezioni (Mail Art e Video), dove non è richiesta la presenza, e dove tutti gli artisti che invieranno un video o un lavoro di Mail Art, saranno programmati nella Rassegna, l’adesione va inviata entro il termine massimo del 15 giugno, e l’invio dei video e dei lavori di Mail Art, entro il 30 giugno 2007. In tale Rassegna/Festival, nel rispetto di una linea intergenerazionale di presenze, e nella sua libertà espressiva di linguaggi interdisciplinari, fin dai suoi esordi, saranno due le categorie: Giovani Artisti under 35 e Artisti over 35
Tutti gli interventi, divisi per sezione e per categorie, saranno inseriti nei siti web in progetto, della Rassegna dell’Acqua (nelle sue precedenti edizioni, con una sua cronistoria), a cura dello Spazio Utopia Contemporary Art.
I lavori di Mail Art e Video, rientreranno a far parte della collezione “Spazio Utopia-Rassegna dell’Acqua-La Chiena”-Associazione Culturale senza scopo di lucro



Sezioni

a) Mail Art: inviare lavori, a partire dalle dimensioni classiche di una cartolina, 10X15 cm. ad un formato max di A4, in tutte le tecniche possibili (pittura, fotografia, stampe digitali, collage, bassorilievo, scrittura, ecc.) su supporto extrarigido (cartoncino; alluminio; ecc.), entro e non oltre il 30 giugno 2007;
b) Video Arte: inviare video digitale in DVD, dalla durata di 1 minuto ad un max di 10 minuti, entro e non oltre il 30 giugno 2007;
c) Performances: saranno ammesse solo tre performances, semplici, efficaci e al tempo stesso rispondenti al taglio della Rassegna, che non richiedono particolari esigenze tecniche di realizzazione, legate ai blitz nell’acqua della “Chiena”, nel corso della Rassegna/Festival, accuratamente selezionate nell’idea progettuale;
d) Installazioni: anche in questo caso, saranno ammesse solo tre installazioni, semplici efficaci e al tempo stesso rispondenti al taglio della Rassegna, nell’uso di materiale prevalentemente povero, che non richiedono particolari esigenze tecniche di realizzazione, accuratamente selezionate nell’idea progettuale.

e) una sezione libera (nella partecipazione) è dedicata agli allievi della Scuola Superiore del Territorio (I.P.S.I.A.M. e Istituto Magistrale di Campagna) e al Liceo Artistico di Eboli-


Riepilogando:
I progetti di installazione e le adesioni vanno inoltrate entro il termine massimo del 15 giugno, mentre l’invio dei video e dei lavori di Mail Art, entro il 30 giugno 2007.

1) Angelo Riviello - Direzione artistica Spazio Utopia
Curatore “Rassegna dell’Acqua-La Chiena”
Sito web: http://www.angeloriviello.too.it/
Largo Giulio Cesare Capaccio, 4
84022 Campagna (SA) Italy
Tel.338.17.999.47
2) Santino Campagna - Resp. Beni Culturali
Via Piè di Zappino
84022 Campagna (SA) Italy
Tel.338.28.000.73

Nessun commento:

Daily Calendar

Visualizzazioni totali

Lettori fissi

Archivio blog

Informazioni personali